carrellini disabili

Vai ai contenuti

Menu principale:

progetto Lena

Carrellini Disabili > le favole di CD

E' il 26 gennaio 2012 quando un uomo, passando casualmente con l'auto lungo i binari di una linea ferroviaria in Serbia, vede una macchia scura nella neve, incuriosito si ferma, scende, e scopre che quella macchia altro non è che uno splendido esemplare di pastore tedesco che, in un lago di sangue, dopo essere stato travolto da un treno, stà aspettando la morte liberatrice. L'uomo, impietosito da tale visione, decide di aiutarlo, lo raccoglie, lo carica sulla sua auto e corre verso il primo veterinario. Gli vengono prestate le prime cure e ci si accorge che il malcapitato peloso è una femmina e, purtroppo, nell'impatto con il treno, ha avuto amputate, in maniera più o meno importante, tre zampe!

Partono gli appelli di aiuto dei volontari Serbi a cui Carrellini Disabili ofre subito la disponibilità e, nel frattempo, il peloso, che verrà chiamato LENA, comincia a riprendersi e a cicatrizzare le ferite. Una splendida ragazza Italiana, di nome Federica, vede il suo appello, se ne innamora e decide di adottarla facendola arrivare in Italia! Ora che sta un pò meglio e che è nel nostro Paese è più facile aiutarla e, come promesso sin dai primi momenti, Carrellini Disabili accorrono al suo capezzale, si prendono le misure e inizia la costruzione del prototipo del nuovo carrellino.

Dopo pochi giorni siamo pronti per la prima prova ma......il carrellino non soddisfa il Mago, ha le ruote troppo piccole e non scorre sul terreno come si vorrebbe.......è un attimo, prendiamo il carrellino, torniamo alla base, lo modifichiamo e ora........si, ora funziona! Ora Lena può, con l'aiuto instancabile della sua nuova amica Federica, iniziare a muoversi in modo naturale per raddrizzare quella schiena che si sta curvando e per tonificare tutti i muscoli che, oramai da qualche mese, sono a riposo forzato.

Tutto quello che noi abbiamo fatto per questo peloso, fino a quì, e che abbiamo chiamato "Progetto Lena" è stato possibile grazie a queste due splendide persone, Gennj e Marina, che hanno interamente finanziato, con una loro donazione a Carrellini Disabili, gli importanti costi sostenuti! Ma, non è finita quì.........

Non possiamo accontentarci che, un peloso giovane e pieno di voglia di vivere come Lena, trascorra tutta la sua vita su un carrellino a quattro ruote! La zampa posteriore amputata non è stata suturata nel modo giusto e la pelle, a contatto con il moncherino dell'osso, ogni volta che tocca terra, rischia di ferirsi ma, in fin dei conti, manca solo il piedino......e se noi........con l'aiuto di due artigiani/artisti, creassimo qualcosa per proteggere il moncherino e che sostituisse lo spessore del piede? Detto....fatto, ecco la scarpetta ortopedica per Lena!

A noi il piedino Signorina, facciamo la prova......calza a pennello! Forza, proviamo la calzatura sul campo, a bordo della nostra fuoriserie perchè..........abbiamo già un'altra idea per la testa................UNA ZAMPA, UNA SCARPINA E DUE RUOTE .........VAAAAAAIIIIIIIII LENA

E BUONA VITA DAVVERO DA ALE E GIGI, QUELLI DI CARRELLINI DISABILI!  

Torna ai contenuti | Torna al menu